Statuto del Gremio dei Falegnami

Lo Statuto del Gremio dei Falegnami di Oristano, è stato acquistato dall'Archivio di Stato di Oristano, previa autorizzazione della Direzione Generale per gli Archivi, nell'anno 2011. L'acquisto è stato curato dalla dott.ssa Marina Valdés, allora direttrice dell'Archivio di Stato, che ne aveva giustamente valutato il valore, sia come manufatto in sè, sia come simbolo per la storia della comunità oristanese. Lo Statuto, in lingua catalana, contiene i 94 capitoli approvati il 18 gennaio del 1693 dall'assemblea degli artigiani del legno, riuniti sotto la protezione di San Giuseppe e San Luca, nella Cappella del Santo falegname della Cattedrale Arborense. Il codice, con coperta pergamenacea, è costituito dal frontespizio, le pagine dei capitoli numerate 1-37 e l'indice. I capitoli presentano copialettera miniati di grande pregio. Le regole statutarie seguono il formulario già collaudato delle maestranze artigiane presenti dell'Isola. In particolare, è molto simile allo Statuto dei Falegnami di Cagliari del 1675, di cui costituisce quasi fedele copia. All'atto dell'acquisto, il codice si presentava molto deteriorato, le carte con evidenti lacune, rese fragili dall'umidità e dalle muffe. I tecnici del laboratorio di restauro annesso all'archivio di Stato di Cagliari, hanno provveduto ad un restauro conservativo delle carte e al recupero totale della coperta originale in pergamena.

 

Per attivare il sistema di visualizzazione dello statuto (servizio esterno al Mibact) cliccare sulla scritta sottostante. Senza preferenza di "Browser" si consiglia comunque l'aggiornamento di "Flash Player" all'ultima versione.
         STATUTO  DEL  GREMIO  DEI  FALEGNAMI  
 
                Nel sottostante video alcune fasi del restauro documentario