2007

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio  (28-29 settembre 2007, con prosecuzione sino al 4 ottobre) è stata allestita la Mostra multimediale "Gramsci Sardo. Infanzia e giovinezza" in collaborazione con la Biblioteca Gramsciana Onlus e la partecipazione della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione e Beni Culturali che ha finanziato con  9000 euro la realizzazione dell'iniziativa, inserita nelle manifestazioni per lacelebrazione del 70° anniversario della morte di Antonio Gramsci.

Nelle bacheche, realizzate per l'occasione, sono stati esposti i registri della scuole frequentate da Gramsci prima del suo trasferimento a Torino: la scuola Elementare di Ghilarza e il Ginnasio di Oristano in cui, da privatista, sostenne gli esami di ammissione, e, ancora, il Liceo Classico Dettori di Cagliari che ha concessi in prestito i suoi registri. E' stato possibile, dunque, per la prima volta, esaminare attraverso i registri originali il percorso completo della formazione culturale e intellettuale del giovane Gramsci. I documenti sono stati accompagnati da didascalie, fotografie e citazioni gramsciane sui diversi momenti della sua vita  studentesca in Sardegna.

Ai documenti originali hanno fatto da cornice 16 grandi pannelli espositori con altrettanti posters riproducenti fonti bibliografiche, archivistiche e iconografiche significative per la ricostruzione della biografia gramsciana nel periodo sardo dell'infanzia e della giovinezza.  La ricerca relativa è stata realizzata dalla Biblioteca Gramsciana.

La Biblioteca Gramsciana ha inoltre curato il settore multimediale, mettendo a disposizione del pubblico la propria collezione di VHS e DVD con testimonianze orali e filmati, oltre alle apparecchiature necessarie.

All'inaugurazione, avvenuta il 28 settembre 2007, hanno partecipato, oltre al Direttore dott.ssa Marina Valdès, l'Assessore regionale della Pubblica Istruzione e Beni Culturali prof.ssa Maria Antonietta Mongiu, il Prefetto dott. Giovanni Battista Tuveri, il Dirigente del servizio IV della Direzione Generale per gli Archivi, dott.ssa Anna Pia Bidolli, il Funzionario della Direzione regionale, dott.ssa Paola Loi e il Dirigente scolastico del Liceo  "S.A.De Castro" di Oristano, prof. Guido Tendas. Sono seguiti gli interventi dei seguenti relatori :

Francesco Giasi, responsabile dell'Edizione nazionale delle opere di Antonio Gramsci per la Fondazione Istituto Gramsci di Roma, Le fonti archivistiche e i più recenti studi sulla biografia di Gramsci ;

Franco Masala, architetto, storico dell'architettura, La Cagliari di Gramsci;

Luigi Manias, presidente della Biblioteca Gramsciana Onlus, Leggere Gramsci.

Nelle giornate di sabato e domenica è stato fornito al pubblico, a cura della Biblioteca Gramsciana, un servizio di visite guidate dalle ore 9 alle ore 20, mentre dal lunedì 1 ottobre al giovedì 4 ottobre è proseguito per le scuole. Nel corso della settimana in cui la mostra è rimasta aperta  sono state registrate 516 presenze.

La mostra ha suscitato il vivo interessamento della stampa locale che le ha dedicato numerosi articoli, mentre per l'attivazione e il coinvolgimento di relazioni culturali e istituzionali il direttore ha ricevuto l'elogio del Direttore Generale per gli Archivi dott. Maurizio Fallace. 

Riallestimento per la VII mostra del libro in Sardegna (24-28 ottobre 2007).  La mostra "Gramsci sardo. Infanzia e giovinezza" è stata riallestita nella sua completezza, a richiesta dell'Assessorato della Pubblica Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna, a Macomer, in occasione della VII mostra del libro in Sardegna, nei locali delle ex Caserme Mura, nell'ampio spazio espositivo del padiglione Filigosa, ottenendo l' ulteriore consenso di 250 visitatori.